Intervista ai Produttori Italiani di Sidro di Mele: Sidro MelaGodo

produttori sidro di mele intervista

Chi è MelaGodo e quale è la sua storia?

La nostra è una piccolissima azienda agricola a conduzione familiare.

Dedita storicamente da tre generazioni alla coltivazione eroica delle mele poste su terrazzamenti in quota, negli anni 2000 decide di intraprendere un percorso innovativo trasformando la materia prima in un Sidro Spumante di alta qualità.

L’idea nasce dalla volontà di coniugare 2 tradizioni tipiche della nostra Valtellina vino e mele.

Il nome del prodotto “Melagodo” rappresenta la filosofia di vita dei membri dell’azienda che una volta seduti a tavola possono godere del frutto del duro lavoro che sta dietro la produzione di questo spumante che viene fatto interamente a mano ma che alla fine una volta nel bicchiere da immensa soddisfazione e può essere condiviso con amici e clienti.

Che caratteristiche ha il “Sidro Spumante” e in cosa è differente da altre tipologie di sidro?

La principale differenza sta nel processo produttivo.

Il sidro spumante Melagodo viene prodotto utilizzando il metodo classico il quale richiede una doppia fermentazione di cui una in bottiglia.

Il sidro Melagodo viene prodotto in due versioni, nella versione “brut” il sidro riposa sui lieviti per almeno 3 anni prima della sboccatura mentre nella versione “extra dry” il sidro rimane sui lieviti almeno 2 anni prima della sboccatura.

Sidro MelaGodo Brut
Sidro MelaGodo Brut
Sidro MelaGodo Extra Dry
Sidro MelaGodo Extra Dry

Ciò conferisce al prodotto un perlage completamente naturale e non addizionato di anidride carbonica come spesso avviene nella produzione del sidro classico.

Il nostro processo produttivo permette inoltre di avere un prodotto con caratteristiche olfattive e gustative strutturate e pulite.

Quali mele utilizzate per produrlo?

Mele da tavola:

  • golden,
  • stark,
  • granny,
  • renette,
  • cotogne,
  • gala,
  • ecc..

Varietà antiche che si trovano nei nostri meleti.

Che riscontro ha il vostro sidro sul territorio nazionale e internazionale?

A livello nazionale in diverse enoteche, ristoranti (anche stellati) e negozi viene venduto il nostro prodotto.

A livello internazionale Melagodo è stato premiato in diversi concorsi, tra cui il prestigioso Cider World di Francoforte:

  • CIDER WORLD 2019 – Francoforte: Medaglia ORO 2019
  • CIDER WORLD 2018 – Francoforte: Medaglia BRONZO 2018

Come vedete il mercato del sidro oggi?

In evoluzione rispetto a qualche anno fa, oggi sempre più consumatori sono incuriositi e consapevoli rispetto a questa bevanda.

C’è spazio per innovazioni e per poter “reinvetare il sidro” in chiave moderna?

Assolutamente sì, la nostra già è una reinterpretazione in quanto fino a pochi anni fa era inconcepibile fare sidro con le comuni mele da tavola.

Stiamo lavorando a nuovi progetti in quanto il mondo del sidro permette di “giocare” con le materie prime purché di qualità (per la nostra visione) di modo da combinarle in prodotti nuovi.

Il sidro ha la libertà di sperimentazione della birra con l’eleganza e il fascino del vino.

In un paese come l’Italia dove il vino la fa da padrone, il sidro è una bevanda di nicchia?

Attualmente si, speriamo però che si possa diffondere una cultura di questa bevanda di modo che possa diventare per tutti.

Identikit del bevitore di sidro, chi è secondo voi l’amante del sidro?

Sperimentatore, curioso, amante del buon cibo.

I giovani d’oggi bevono sidro?

Si anche se preferiscono formati simili alla birra (lattina, bottiglia 33cl) e sidri in stile inglese.

Sidro e birra artigianale, è competizione e rivalità oppure vanno d’accordo?

Entrambe.

Dove è possibile acquistare il sidro MelaGodo?

In diversi negozi ed enoteche selezionate sul territorio nazionale. Ma anche comodamente online visitando questo portale: https://www.gustovaltellina.it/marchio/15/melagodo/