Sidro d’Annata e Altri Fattori che ne Determinano la Qualità

sidro d'annata vintage

Il mondo del vino è ricco di vocaboli e terminologie specifiche per indicare le caratteristiche tipiche in ambito enologico.

L’industria vinicola, però, custodisce questo patrimonio di terminologie in maniera molto stretta e vincolata.

Nel settore del sidro non esiste ancora un “vocabolario ufficiale” standardizzato e condiviso, si usano però alcune espressioni prese in prestito al mondo enologico ma vigono norme specifiche in base ai paesi che ne disciplinano l’utilizzo.

Nel Regno Unito, ad esempio, esistono norme specifiche che disciplinano l’utilizzo di alcuni termini presi in prestito dall’enologia anche per il mondo del sidro, esistono precise condizioni di utilizzo e formulazioni ammesse.

Negli Stati Uniti invece utilizzare espressioni del mondo del vino per il mondo del sidro è addirittura proibito dalla legge.

Vi sono però delle terminologie che contribuiscono a descrivere e argomentare i fattori che determinano la qualità di un sidro, come ad esempio “Sidro d’Annata” oppure “Terroir”. Scopriamoli assieme.

Sidro d’Annata, Cos’è e Quando si Usa Questo Termine

Come dicevamo, storicamente il termine “annata” è utilizzato per il vino ma nel 1888 viene utilizzato anche per il mondo del sidro. Precisamente da Hogg e Bull nel loro trattato Herefordshire Pomona, un catalogo di mele da sidro molto popolari all’epoca.

Gli autori del libro utilizzano il termine d’annata non nella sua accezione temporale ma per indicare un prodotto con caratteristiche gustative e aromatiche soddisfacenti, ne indica quindi la qualità.

Ancora oggi il termine è utilizzato in accezioni differenti, alcuni produttori ad esempio lo utilizzano per indicare una particolare tipologia di sidro, il sidro tannico e ricco di aromi fenolici intensi.

Altri produttori, invece, come ad esempio gli Orchard Cider utilizzano il termine d’annata nella sua accezione temporale, quindi per indicare le variazioni del sidro in base all’annata.

Ogni anno lo stesso frutteto o la stessa tipologia di mela da sidro non produce lo stesso sidro degli anni precedenti in quanto vi sono molti fenomeni che incidono sulla qualità del prodotto finale.

Un esempio ne sono le condizioni climatiche che coinvolgono tutto il ciclo di vita del melo, condizioni che per l’appunto sono diverse di anno in anno.

Un clima caldo e secco favorisce il processo di impollinazione, rispetto ad un clima freddo e umido, inoltre una gelata tardiva che colpisce la fase della fioritura può uccidere i fiori e ridurre drasticamente il raccolto.

Il Terroir e il Sidro

L’annata non è l’unico fattore che incide sulla qualità del sidro prodotto ma anche altri fattori molto importanti come ad esempio la località di produzione e l’esposizione del frutteto.

Questo aspetto nel mondo del vino verrebbe definito Terroir e nel mondo del sidro ha un’analoga valenza.

Si potrebbe quindi affermare che una tipologia di mela di un frutteto possa generare sidro differente utilizzando mele che si trovano ai lati opposti della stessa valle.

Oltre all’esposizione del frutteto e alla sua topografia, anche il suolo fa la differenza. I minerali, i nutrienti e l’acqua contenuti nel suolo sono davvero importanti per determinare la qualità del sidro.