Intervista ai Produttori Italiani di Sidro di Mele: Optima Cervisie

sidro lord xiros produttore sidro di mele italiano

Chi è Optima Cervisie e quale è la sua storia?

Optima Cervisie nasce come marchio di consulenza nel mondo della birra artigianale. Marchio creato dal sottoscritto per dare evidenza della specificità della consulenza nel mondo beverage. Intanto un sogno nel cassetto (produrre sidro) diventa man mano sempre più possibile realizzarlo, fino a quando, in accordo con mia moglie i miei figli, decidiamo di iniziare questa nuova avventura, in parallelo alle consulenze. Abbiamo molte idee di sviluppo, tutte legate ad obiettivi molto chiari.


Che caratteristiche ha il vostro sidro e in cosa è differente da altre tipologie di sidro?

Il sidro Lord Xiros è un sidro secco, fruttato, profumato e con un’acidità fresca e piacevole. È un sidro pulito, senza sentori “selvatici”, leggero ma nello stesso tempo complesso. Si differenzia per la sua versatilità con abbinamenti e nelle preparazioni previste nel mixology. È un sidro entry level, importante per incuriosire e introdurre il consumatore in questo meraviglioso mondo dei fermentati di mela e pera: i sidri e i perry!

Gli appassionati e i curiosi possono visitare la vostra sidreria?

Siamo partiti come commercianti. Il sidro lo facciamo produrre dal birrificio BSA di Vercelli, grazie alla loro collaborazione e a quella del birrificio Kauss, il progetto ha potuto vedere la luce! Gli ostacoli burocratici e produttivi (il formato di bottiglia da 50ml non è comune nel mondo della birra) sono stati numerosi. Il succo di mela lo abbiamo pensato e composto grazie all’Az. Agr. Bargiolina che dispone di diverse varietà di mela ottime per la realizzazione del nostro sidro.

Quali mele utilizzate per produrre il vostro sidro?

Il sidro Lord Xiros doveva risultare fresco e profumato e piacevole. Le mele Granny Ramsey Smith ne compongono la maggiore quantità, oltre a una percentuale di mele estive rosse, molto profumate e altre piccole quantità di mele tipiche delle nostre zone per conferire profumi e sostenere gli aromi.


Che riscontro ha il vostro sidro sul territorio nazionale e internazionale?

Il nostro sidro si è appena affacciato sul mercato e i primi riscontri sono molto positivi. Piace proprio perché non è il solito sidro dolce, piace perché accompagna molto bene i piatti della tradizione piemontese, i nostri formaggi, gli aperitivi ed è una valida base alternativa ai cocktail.


Come vedete il mercato del sidro oggi?

Il mercato del sidro oggi soffre della mancanza di cultura del prodotto. Cultura che in Italia era presente, ma che leggi per aumentare lo sviluppo cerealicolo hanno quasi sradicato. Cultura che nelle valli piemontesi e del trentino è rimasta latente, anche per le influenze degli stati confinanti. In questo momento c’è molta curiosità e voglia di riscoprire i prodotti legati ai fermentati di mela e pera, e se essi risponderanno ai gusti degli italiani, avranno il loro meritato successo. Al momento le maggiori proposte arrivano dall’esterno e non sempre sono di facile approccio. I sidri italiani prodotti da vere sidrerie rispecchiano spesso i prodotti provenienti dall’estero con la diffusione più di nicchia che di massa.


C’è spazio per innovazioni e per poter “reinvetare il sidro” in chiave moderna?

Sì, c’è molto spazio grazie, a mio avviso, alla preparazione che i produttori possono avere sulle fermentazioni. Preparazione che ha reso possibile la crescita del settore brassicolo. Questo proprio perché produrre una bevanda da fermentazione pulita e piacevole non è solo legata alla ricetta, ma arriva dalla cura che si ha nella produzione e nella gestione delle materie prime e del lievito.

Situazione che culturalmente non è sempre presente nel mondo del vino, in quanto il livello di alcool prodotto dai vini offre maggiore protezione ai prodotti stessi. Protezione dalle contaminazioni esterne.


In un paese come l’Italia dove il vino la fa da padrone, il sidro è una bevanda di nicchia?

Al momento sì, ma può inserirsi tranquillamente tra il vino e la birra come alternativa nei nostri territori. Questo in quanto ha una storia millenaria che nasce più di 6000anni fa assieme alla birra e al vino. Solo perché negli ultimi 50 anni ne abbiamo perso la cultura (che i Romani hanno contribuito a diffondere con il loro impero), non vuol dire che non si possa recuperare.


Identikit del bevitore di sidro, chi è secondo voi l’amante del sidro?

In Italia, in questo momento e a mia personale statistica, abbiamo due tipologie di persone: la prima frequenta ristoranti vegetariani o vegani che permettono di coniugare diversi sidri durante il pasto, in abbinamento ai piatti ordinati; la seconda ha o aveva nonni che hanno permesso loro fin da piccoli di conoscere questa meravigliosa bevanda, spesso importandola dalla Francia o dall’Austria.

Con il sidro Lord Xiros vorrei raggiungere anche la terza categoria, quella delle persone curiose, alla ricerca di una novità (sul recente panorama italiano) o alla ricerca di un percorso gustativo che gli offra cultura e storia, sia antica che locale, del territorio in cui nasce il sidro.


I giovani d’oggi bevono sidro?

Al momento in Italia non sono molti. Le bevande proposte o sono molto dolci o “difficili”. Per poterlo apprezzare è necessaria una curiosità e una cultura di base del sidro che porta a cercare i prodotti e a sceglierli. Teniamo conto che, fino a non molto tempo fa, i pub della Guinness offrivano sempre come alternativa il sidro alla spina. Situazione che permetteva, in un gruppo di giovani, di coinvolgere tutti nel momento di convivialità.


Sidro e birra artigianale, è competizione e rivalità oppure vanno d’accordo?

Non sono assolutamente rivali, sono alternativi o anche complementari. La botte in cui un sidro vi è maturato al suo interno fornirà, ad una birra brassata appositamente e posta al suo interno successivamente al sidro, aromi molto piacevoli che la completeranno.

Inoltre gli aromi e i sapori del sidro richiamano sensazioni differenti da quelli della birra, per cui permettono, in un momento di convivialità in cui si consuma sia birra che sidro, di essere vissuto piacevolmente insieme alle persone presenti.


Dove è possibile acquistare il sidro Lord Xiros?

Siamo partiti con le vendite a Settembre 2022, il modo migliore per incuriosirsi e acquistarlo è prendendo contatto attraverso il sito www.lordxiros.it.